Il Bim Tronto ha premiato gli studenti del Piceno

Il Bacino Imbrifero del Tronto ha premiato le scuole e gli studenti del Piceno consegnando loro i riconoscimenti previsti dal “Pacchetto Scuola Bim 2015/2016”. La cerimonia si è svolta al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno dove il presidente Luigi Contiscaini  ha premiato le scuole primarie del territorio che hanno partecipato al concorso “La comunicazione: dalle lettere alla chat”, tre tesi di laurea riguardanti il bacino Imbrifero del fiume Tronto e consegnato le 100 borse di studio agli studenti delle scuole superiori.

Un’azione propulsiva rivolta alla comunità del valore di 140 mila euro, che ha compreso la terza edizione del concorso “Le Olimpiadi di Lingua Inglese” per gli studenti del 4° e 5° anno degli istituti superiori, il sostegno alla sensibilizzazione sulle nuove forme di dipendenza con i progetti “Ragazzi e New Addictions” e “Stop al cyberbullismo”, entrambi riservati agli alunni delle scuole medie inferiori, l’iniziativa“Speed: screening e prevenzione della dislessia in età evolutiva”, per gli studenti del primo e secondo anno delle scuole primarie, la mostra-concorso “Procopio e i bambini incontrano Esopo”, rivolta ai bambini delle scuole elementari per promuovere lo sviluppo dell’arte e della creatività giovanile e sollecitare in maniera originale l’interesse nei confronti della lettura, nello specifico il contatto con il grande autore Esopo. Ancora, il pacchetto ha previsto l’acquisto di arredi e attrezzature per i progetti “Creiamo una Scuola Montessori ad Ascoli Piceno” presso l’ISC Luciani – San Filippo di Ascoli Piceno,“Progetto sperimentale Montessori” – ISC Spinetoli – Pagliare e sostenuto “ Happy School” ISC“ Borgo Solestà – Cantalamessa “ di Ascoli Piceno. Conclusasi anche la sesta edizione del concorso “La comunicazione: dalle lettere… alle chat. Premio Antonio Forlini”, riservato ai bambini delle scuole elementari e volto a far riflettere sul fatto che mentre una volta la lettera rappresentava l’unico mezzo di comunicazione, oggi la carta e la penna vengono sostituite dal web.

Grazie al bando per le tesi di laura  riguardanti il Bacino Imbrifero del Tronto, sono stati premiati tre studenti consegnando loro una somma pari a 5.500 euro (2.500 al primo classificato, 2.000 al secondo e 1.000 al terzo). Al primoposto Alberto Tenaglia con la tesi “Validazione sperimentale dell’efficienza termica di un prototipo di collettore solare parabolico assiale attraverso un ambiente di simulazione”, al secondo Stefano Orsolini con “Applicazione di metodi a spettrofotometria ad infrarosso per la determinazione del tipo di legno del pallet a uso energetico” e al terzo Maria Zampini con l’elaborato “Immanentismo. Il respiro d’avanguardia di un’arte di provincia”.

“È stato un anno davvero ricco e intenso per il nostro ente e per tutto il mondo della scuola e della formazione del Piceno. Anche quest’anno il Bacino Imbrifero del Tronto ha garantito ai più giovani il sostegno necessario per costruire un futuro migliore – spiega il presidente Luigi Contisciani -. Da oltre mezzo secolo siamo al servizio del territorio piceno e negli ultimi anni abbiamo sostenuto, in modo prioritario, il mondo della scuola e della cultura. Questa è la nostra maniera e il mio modo di essere accanto alle famiglie e ai giovani del Piceno”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.