Borse_di_studio_bim

Borse di studio e bandi per le tesi di laurea

Ripartono i bandi di concorso destinati agli studenti da parte del Consorzio Bim Tronto. 

Innanzitutto le 100 borse di studio per gli studenti delle scuole superiori, come contributo  per le spese sostenute per rette, spese di trasporto o libri di testo. Il bando è riservato ai ragazzi delle scuole Medie Superiori sia Statali che legalmente riconosciute, che a conclusione dell’ anno scolastico 2016/2017, hanno ottenuto la media di almeno 7,50/10 o hanno riportato la votazione non inferiore a 86/100 agli esami di maturità e siano residenti nel territorio di competenza del Consorzio (comuni di Acquasanta Terme, Arquata del Tronto, Ascoli Piceno, Castignano, Colli dei Tronto, Comunanza, Force, Maltignano, Monsampolo del Tronto, Montegallo, Monteprandone, Palmiano, Roccafluvione, Rotella, San Benedetto del Tronto, Spinetoli e Venarotta).

Delle 100 borse di studio, 75 di euro 300 l’una, sono riservate agli studenti iscritti dal primo al quarto anno e 25 di euro 500 a quelli dell’ultimo anno.

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 28 febbraio 2018.

Per consultare il bando e scaricare la scheda di partecipazione cliccare qui.

Il bando di laurea per tesi riguardante il bacino imbrifero del Tronto è invece, naturalmente, destinato agli studenti universitari residenti nel territorio consorziale per l’anno in corso, il 2017.

Il bando fa riferimento agli studenti universitari che conseguono una laurea con ricerche e studi che riguardano il proprio territorio, sono una preziosa risorsa per il territorio in cui vivono. E lo sono per due motivi: accrescono il livello di studio e la cultura media della popolazione e producono un arricchimento del patrimonio scientifico con dati ed analisi. Una preziosa risorsa, a tal punto che spesso gli argomenti illustrati nelle loro tesi di laurea sono oggetto di riflessione anche nella fase professionale lavorativa.

E le tesi dei nuovi laureati possono essere un incentivo anche per quelle ricerche e studi riguardanti gli aspetti e gli approfondimenti sul territorio del BIM Tronto uno stimolo ed un incentivo per favorirne il progresso civile, sociale ed economico.

Ai primi tre elaborati ritenuti meritevoli da parte di una Commissione – il cui giudizio è inappellabile – nominata dal Consiglio Direttivo del Bim Tronto, verrà assegnata una somma pari a 5.500 euro, di cui 2.500 al primo classificato, 2.000 al secondo e 1.000 al terzo.

La scadenza è fissata al 30 marzo 2018.

Per consultare il bando di concorso cliccare qui.

Per info si può consultare la sezione Bandi e Concorsi di questo sito.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *